Percorso: Prodotti/
Software 3D/

                           

AgiSoft LLC (fondata nel 2006) è una società dinamica ed innovativa, concentrata nella ricerca e nello  sviluppo di applicazioni di modellazione 3D e di soluzioni cartografiche basate su tecnologie di visualizzazione virtuale.
 
Nello specifico, AgiSoft ha sviluppato applicazioni nei seguenti ambiti:

Analisi di immagini statiche:

  • riconoscimento degli oggetti
  • classificazione e verifica degli oggetti
  • parametrizzazione dell'immagine tramie analisi PCA
  • ricooscimento ed individuazione dei punti
  • analisi geometrica del colore e della texture

Elaborazione ed analisi video:

  • riconoscimento degli oggetti statici
  • riconoscimenti degli oggetti dinamici
  • riconoscimento della perdita dati

Tecnologie 3D:

  • ricostruzione stereoscopica di dense nuvole di punti
  • Morphing 3D
La maggior parte degli algoritmi implementati sono ottimizzati per applicazioni in tempo reale, possono ottenere dati da fonti diverse in molti formati, sono stati testati e regolati in molte configurazioni differenti e configurazioni. Usando queste tecniche, le tecnologie esistenti costituiscono la base completa per l'elaborazione delle immagini intelligente e consentono ad AgiSoft di sviluppare sistemi personalizzati di elaborazione delle immagini per compiti particolari, che sono veloce, stabile ed efficiente.
 

Formati di File supportati per l'esportazione:

 
PhotoScan supporta i seguenti formati di esportazione:
 
• Wavefront OBJ
• 3DS file format
• VRMLGeneral workflow 19
• COLLADA
• Stanford PLY
• Autodesk FBX
• Autodesk DXF
• Google Earth KMZ
• U3D
• Adobe PDF
 
Alcuni formati, (OBJ, 3DS, VRML, COLLADA, PLY, FBX) salvano le texture, in immagini separate. I file delle texture, in questo caso, dovranno essere salvati nella stessa directory contenente il modello geometrico. 
 

 

Agisoft PhotoScan Pro consente di generare ortofoto ad alta risoluzione georeferenziate (fino a 5 cm con precisione GCP) e DEM (Digital Elevation Model -  Modello Digitale di Elevazione) eccezionalmente dettagliati di texture e mesh poligonali. Il flusso di lavoro completamente automatizzato consente ad un utente non professionista, di trattare su un comunissimo desktop, migliaia di immagini ed produrre dati fotogrammetrici di classe professionale.

Agisoft PhotoScan Standard è possibile creare automaticamente modelli 3D con texture di qualità professionale, direttamente da immagini fisseIl programma prevede l'uso di un robusto algoritmo di allineamento delle fotografie, senza la necessità di ricorrere ad obiettivi codificati o condizioni di ripresa particolari.

 

...Loading

  Descrizione Prezzo Prezzo Netto IVA (%) Info  
 Listino: Agisoft
2995.00 2995.00 22
179.00 179.00 22

Tutti i prezzi di listino possono variare senza preavviso, sono validi per 1,00 €≥ 1,20 $ e comunque soggetti ad approvazione da parte di SIMIT.
La disponibilità del prodotto (1g., 5g.) indica i tempi entro i quali verrà comunicata la disponibilità dei prodotti in magazzino tramite conferma d`ordine.
Pertanto si prega di non effettuare pagamenti in anticipo ma attendere conferma di SIMIT per qualunque ordine.


Per informazioni circa i prodotti non presenti attualmente nei listini si prega di contattarci

 

Panoramica

 
Agisoft PhotoScan è una soluzione avanzata di modellazione 3D image-based finalizzata ala creazione professionale di contenuti 3D da immagini 2D. 
 
Basato sulla più recente multi-view tecnologia di ricostruzione 3D, opera con immagini arbitrarie ed è efficace sia in condizioni controllate e non controllate. Le foto possono essere prelevate da qualsiasi posizione, a condizione che l'oggetto da ricostruire sia visibile su almeno due foto. 
 
Sia l'allineamento delle immagini che la ricostruzione del modello 3D sono operazioni completamente automatizzate.
 
 

Il metodo di lavoro

 
Generalmente l'obiettivo finale del processo fotografico di trasformazione con PhotoScan è quello di costruire un modello 3D con texture.
 
La procedura del processo di trasormazione fotografico in modello 3D consiste in quattro fasi principali:
 
1 . La prima fase è l'allineamento della fotocamera . In questa fase PhotoScan cerca punti comuni sulle fotografie per fonderle fra loro attraverso l'individuazione di una corrispondenza della fotocamera per ogni immagine ed i parametri di affinamento e calibrazione. Come risultato si formano una nuvola di punti sparsi e una serie di inquadrature. I punti della nuvola rappresentano i risultati dell'allineamento fra le foto e non sarà utilizzato direttamente in un ulteriore procedura di costruzione del modello 3D ( fatta eccezione per il metoddo di ricostruzione cloud based) . Tuttavia può essere esportato per un ulteriore utilizzo in programmi esterni. Per esempio , la nuvola ottenuta 
può essere utilizzata in un editor 3D come riferimento per eventuali valutazioni. Al contrario, l'insieme di posizioni asunte dalla telecamera sono essenziali per la costruzione del modello 3D tramite PhotoScan.
 
2 . La fase successiva è la costruzione della nuvola di punti più densa. Sulla base delle posizioni di ripresa stimate ed estratte dalle foto, PhotoScan genera una nuvola di punti più densa e dettagliata. Questa nuvola di punti può essere modificata e classificata prima di procedere con l'esportazione o la generazione del modello mesh tridimensionale.
 
3 . Successivamente si procede con la costruzione della mesh. PhotoScan ricostruisce la superficie di una mesh poligonale 3D che rappresenta l'oggetto basandosi sulla nuvola di punti più densa ricavata dalla fase precedente. IN questo caso, può essere preso in conisderazione il metodo Point Cloud based per la rapida generazione di geometrie basate su nuvole di punti sparsi. Generalmente ci sono due metodi algoritmici disponibili in PhotoScan che possono essere applicati per la generazione di mesh 3D : Altezza Field - per il tipo planare superfici, oppure Arbitraria - per ogni tipo di oggetto. Dopo aver costruito la rete poligonale, può essere necessario modificarla. PhotoScan è in grado di apportare alcune correzioni, come la decimazione della mesh, la rimozione di componenti isolati, la chiusura di fori nella, ecc. Per ulteriori metodi di editing più complessi ed articolati, è necessario equipaggiarsi con strumenti di editing professionali esterni. A tal proposito PhotoScan permette di esportare la mesh e modificarla con un altro software e quindi riaprirla in PhotoScan attraverso i formati di interscambio più comuni.
 
4 . Dopo che la geometria (e quindi la mesh) è stata ricostruita, può essere strutturata e/o utilizzata per la produzione di ortofoto. Sono disponibili diverse modalità texturing in PhotoScan che vengono descritte in modo dettagliato all'interno del manuale fornito con il software. 
 

DEM ed Ortofoto (Professional Edition)

 
L'esportazione delle Ortofoto è un'operazione che generalmente viene utilizzata per la generazione di immagini ad alta risoluzione e il rispettivo modello 3d partendo dalle foto di origine. 
 
L'applicazione più comune è l'elaborazione del rilievo fotografico aereo, ma può essere utile anche quando è richiesta una vista dettagliata dell'oggetto. L'Ortofoto è spesso accompagnata dalla generazione di un DEM (dall'acronimo Digital Elevation Model, le cui tecniche di generazione sono approfondite nel manuale).
 
Per esportare l'Ortofoto con l'orientamento corretto è necessario impostare il sistema di coordinate per il primo modello. Poiché PhotoScan utilizza immagini originali per costruire una Ortofoto, non vi è alcuna necessità di costruire una Texture Atlas (una grande immagine contenente un insieme di sotto-immagini, o "atlante", che contiene molti sotto-immagini più piccole, ognuna delle quali è una struttura per una parte di un oggetto 3D).
 
Per esportare l'Ortofoto è sufficiente selezionare Esporta ortofoto dal menu File e specificare il sistema di coordinate per georeferenziare le ortofoto, nella finestra di dialogo Esporta ortofoto che compare. Selezionare quindi la modalità di fusione da utilizzare per il texture mapping e controllare le opzioni di scrittura dei file KML per creare i file necessari per la georeferenziare in Google Earth e/o in qualunque altro sistema GIS. 
 
 

RAM

 
Nella maggior parte dei casi la dimensione massima di un progetto che può essere aperto all'interno di Photoscan deriva dalla quantità di RAM disponibile. E' bene quindi individuare una postazione che consenta di installare la RAM necessaria, in funzione al progetto che si intende definire. Ci si può rifare al documeto riportato di seguito per maggiori dettagli sulla quantità di RAM da installare sulla macchina.  
 
 

CPU

Quel che richiede la maggior parte delle risorse di calcolo, sonogli algoritmi di ricostruzione geometrica, soprattutto quando questa è particolarmente complessa. A questo proposito si consiglia una CPU multi core ad alta velocità di almeno 3 GHz.
 

GPU

Agisoft PhotoScan supporta l'accelerazione OpenCL per la fase di generazione di una nuvola di punti estremamente densa. Si verifichi dunque di disporre di una scheda grafica compatibile con OpenCL così da non imbattersi in eccessivi rallentamenti durante la gestioen del progetto. 

Configurazione Base

  • Un minimo di 32 GB di RAM
  • CPU: Quad-core Intel Core i7 CPU, Socket LGA 1155 (Sandy Bridge, Ivy Bridge or Haswell)
  • Motherboard: Any LGA 1155 model with 4 DDR3 slots and at least 1 PCI Express x16 slot
  • RAM: DDR3-1600, 4 x 4 GB (16 GB total) or 4 x 8 GB (32 GB total)
  • GPU: Nvidia GeForce GTX 680 or GeForce GTX 780 (optional)

Configurazione Media

  • Un minimo di 64 GB RAM
  • CPU: Six-core Intel Core i7 CPU, Socket LGA 2011 (Sandy Bridge-E)
  • Motherboard: Any LGA 2011 model with 8 DDR3 slots and at least 1 PCI Express x16 slot
  • RAM: DDR3-1600, 8 x 4 GB (32 GB total) or 8 x 8 GB (64 GB total)
  • GPU: Nvidia GeForce GTX 780 or GeForce GTX TITAN

Configurazione Ideale

  • Più di  64 GB RAM
  • Per processare un set di dati estremamete grande, è suggerito un dual socket Intel Xeon Workstation.