Iscrizione

Di seguito è riportato il programma del corso selezionato con i relativi dettagli di orari e svolgimento delle lezioni. Dopo aver letto ed accettato il programma, sarà possibile iscriversi selezionando fra le date disponibili, quella desiderata e completare la procedura guidata compilando tutti i campi richiesti. Non esitate a contattarci per ulteriori informazioni o per la stesura di corsi personalizzati.

Al momento non sono programmate date per questo tipo di corso.

Ti preghiamo di contattarci per richiedere ulteriori informazioni.

Introduzione a Rhinoceros®

Dettaglio:

 

 

 
 

Rev2.0 – Mar2012

Il corso ha la durata di 1 giorno. E' rivolto a tutti e non richiede alcuna conoscenza pregressa di applicativi CAD o Grafica in genere. Unico requisito è la conoscenza del sistema operativo su cui si opera. Ogni giornata è composta da sei ore
(da 50 minuti) ed è strutturata secondo il seguente orario*:

9:30 Inizio Lavori e Registrazione;
9:40 Prima Sessione;
11:20 Cofee Break;
11:35 Seconda Sessione;
13:15 Lunch Break.

15:00 Terza Sessione;
16:40 Termine della giornata.

_________________
* calendari ed orari sono indicativi e possono variare o essere concordati a seconda della disponibilità della struttura nazionale di training.

 

 Programma del corso:

  CORSI SIMIT
     
 
      Introduzione al significato di CAD    (CODE:RH001)  
  KeyShot importazione  

Il presente modulo formativo ha lo scopo di introdurre l'utente al concetto di disegno assisitito, con una panoramica completa sui vari CAD più diffusi e gli strumenti di disegno 2D comuni anche a Rhinoceros. Dopo aver compreso il concetto di disegno 2D e l'utilizzo degli strumenti relativi, si potrà affrontare il passaggio dal 2D al 3D e comprendere le rispettive analogie nel'uso di un comando nelle 2 o 3 dimensioni.

 
         
 
     
     
 
      Familiarizzare con l'interfaccia di Rinoceros    (CODE:RH002)  
  KeyShot importazione  

Come in tutti gli applicativi, anche in Rhinoceros, l'interfaccia svolge un ruolo fondamentale per la gestione delle funzionalità. Conoscere dunque la posizione e le funzioni svolte dai singoli elementi dell'interfaccia (la Status Bar, il Prompt dei Comandi, le Viste, le Finestre e le varie Toolbar) è il principale scopo di questo modulo formativo. Al fine di agevolare l'apprendimento di centinaia di funzioni e comandi, si fornirà all'utente il plugin SIMIT Tools, appositamente sviluppato perracchiudere in un unica Toolbar tutte le Funzioni ed i Comadi di Rhinoceros.

 
         
 
     
     
 
      Acquisire le impostazioni corrette per iniziare un modello 3d     (CODE:RH003)  
  KeyShot importazione  

Una buona impostazione del disegno, risolve spesso la maggior parte dei problemi che potrebbero emergere senza un'accurata pianificazione del progetto. Con questo modulo, si affronteranno dunque tutte quelle problematiche legate all'impostazione dell'unità di misura, la tolleranza del progetto ed i requisiti di precisione richiesti. L'inizio di un progetto avrà poi luogo dopo aver opportunamente impostato la Griglia e l'eventuale Immagine di Sfondo per partire da uno schizzo come linea guida.

 
         
 
     
     
 
      Interagire con Rhinoceros    (CODE:RH004)  
  KeyShot importazione  
E' nelle prime fasi di utilizzo del software che si instaura un rapporto col mezzo che ne decreta un uso più o meno efficace. Interagire con gli strumenti di Rhino e soprattutto gestirne sapientemente il comportamento, è l'obiettivo di questo modulo formativo. Aprire dunque un modello, navigare lo spazio 3D, visualizzare gli oggetti che lo compongono e selezionarli per nel modo opportuno, sono le tecniche fondamentali per intraprendere un utilizzo efficace ed efficiente di Rhinoceros.
 
         
 
     
     
 
      Compiere i primi passi nella creazione dei modelli 3D     (CODE:RH005)  
  KeyShot importazione  
Creare e Modificare di un oggetto sono le operazioni fondamentali su cui si basa tutta la conoscenza della modellazione tridimensionale in Rhino. Attraverso un'ampia panoramica sugli strumenti di creazione e modifica analizzati in questo modulo formativo, si avrà modo di creare Primitive Solide e quindi Muoverle, Copiarle, Ruotarle, Specchiarle, e Scalarle.  Attraverso l'uso delle funzioni che consentono tali operazioni, si dosporrà degli elementi di base per la comprensione di tutta il processo di modellazione un oggetti anche più complessi.
 
         
 
     
     
 
      Disegnare Curve in 2D ed in 3D    (CODE:RH006)  
  KeyShot importazione  
Tutti i modelli di Rhnoceros, sono generati attraverso la definizione delle superfici che lo compongono. Le stesse primitive solide, sono infatti una derivazione o composizione di una o più superfici che concorrono a definirne il volume. Per creare una superficie è tuttavia necessario disporre delle conoscenze necessarie al disegno delle curve che verranno utilizzate come generatrici per la definizoine delle superfici. In questo modulo formativo si avrà dunque modo di analizzare nel dettaglio i comandi fondamentali che consentono di tracciare geometrie curvilinee (Linee, Curve, Archi, Cerchi, ecc..) ed i comandi utilizzati per modificarle (Taglia, Suddividi, Unisci, Edita i punti, ecc.).
 
         
 
     
     
 
      Introduzione alla creazione di Superfici e Polisuperfici    (CODE:RH007)  
  KeyShot importazione  
La conoscenza degli strumenti di disegno delle curve è fondamentale per definire una struttura reticolare necessaria a "sorreggere" per così dire le superfici su cui si baserà l'intero modello. In questo modulo formativo si analizzeranno dunque le varie tecniche utilizzabili per definire un Wireframe di partenza e dar seguito all'uso dei vari comandi di superficie per comprenderne al meglio il loro utilizzo.
 
         
 
     
     
 
      Il Concept 3D: modellazione Solida e composizione dei Volumi    (CODE:RH008)  
  KeyShot importazione  
Modificare una superficie ritagliandola, deformandola e combinandola ad altre superfici, è un'operazione senza la quale diventa quasi impossibile modellare geometrie di una certa complessità. In questo modulo formativo, si analizzeranno dunque le funzioni di base che consentono di tagliare, unire ed editare i punti di una superficie, comprendendo dunque i procedimenti da seguire per ottenere i volumi di un modello concettuale e quindi praticamente uno schizzo 3D. Si svelerà dunque come tali procedure sono alla base della maggior parte dei comandi automatici primi fra tutti le operazioni Booleane più comuni come l'Unione, la Sottrazione ed l'Intersezione di solidi, approfonditi comunque in altra sede. Obiettivo ultimo sarà dunque quello di ottenere un Concept tridimensionale che potrà poi essere sottoposto a finiture successive tramite l'uso sapiente di comandi e funzioni avanzate affrontate e descritte in moduli formativi specificatamente sviluppati per applicazioni avanzate.
 
         
 
     

 



Iscrizioni Chiuse. Non è piú possibile iscriversi all'evento.